Archive for ottobre 2008

Oggi ho scelto te…

12 ottobre 2008

Destinazione Fondi

La Corsa della Speranza focalizza la sua attenzione sui tumori infantili, per aiutare con borse di studio giovani ricercatori e finanziare progetti di ricerca e di solidarietà sociale nell’oncologia pediatrica.Quest’anno, con i fondi raccolti, verrà finanziato il prosieguo del Progetto Pediatrico Interregionale di AIRC – Associazione Italiana per la Ricerca sul Cancro.

Obiettivo della ricerca:

Capire di più, per creare nuove cure, sempre più efficaci e meno difficili da sopportare. Partendo dalla ricerca di base affiancata alla ricerca clinica, la strada da percorrere è diretta all’identificazione di terapie mirate, in grado di guarire bambini malati di ependimoma e medulloblastoma con approcci che non rendano la loro vita intollerabile e per le sofferenze durante le cure e per le conseguenze delle cure stesse.

Il Percorso

Il percorso della Corsa della Speranza, che si svolgerà il prossimo 12 ottobre a Milano, si snoderà per 5 km nelle vie del centro. La partenza è prevista alle ore 11 in via Palestro di fronte alla Villa Comunale. L’arrivo è ai Giardini Pubblici dove seguirà la grande festa per tutti i partecipanti. Per i più piccoli e i meno allenati è previsto un mini percorso di 1 km (Via Palestro, Piazza Cavour, Via Manin, Bastioni di Porta Venezia, Corso Venezia, Via Palestro) .

Lo so… te l’ho promesso… ma oggi… ho scelto te… e son contento così, felicissimo della “sorpresa” per me…

Eddai, l’Idea per questi Tempi Economici… 1

9 ottobre 2008

Gratis si può!!!
Finalmente un’idea che sfrutta la modernità per liberarsi dal gioco di finanziarie e finanziatori dal bilancio di cartone… a te serve… io l’ho… lo vendo? No, meglio, lo baratto… gratis!

Idee alternative, c’è chi si spaccherà la testa a cercar cose curiose… baratta anche tu on line, una nuova idea vecchia come l’uomo.

http://www.zerorelativo.it

La vita è un format? State nel format

6 ottobre 2008

La più grande arma di resistenza è il pensiero… l’indipendenza ed il coraggio del pensiero… pervasione della lusinga televisiva… fatevi un favore… buttatela sta Tv!!

Il mio è un pensiero critico, se mi sbaglio, mi curriggirete.

Legge Biagi… i tuoi mandanti sono tra gli artefici del nostro declino.

Il Governo fa quel cazzo che gli pare e l’Opposizione deve fare la “Carina”… Il pensiero di un Grande Statista in sintesi…ops, Tronista.

Tzunami finanziario..da lontano sembra niente di che..vero Catania?

4 ottobre 2008

Unicredit aveva perso il 20% del suo valore il 36 ore… io non so Alessandro Profumo se dorme sonni tranquilli… forse lui grazie al suo paracadute d’oro si… io comunque inizio a pensare… che siamo solo all’inizio… ed il parere di Daniele è sempre un’ottima molla.

Laughlab.co.uk and Professor Richard Wiseman

3 ottobre 2008

Due cacciatori si trovano in un bosco del New Jersey. Improvvisamente uno dei due crolla a terra. Sembra che non respiri più e i suoi occhi sono assenti. L’amico chiama immediatamente i soccorsi al telefono. Urla: «Il mio amico è morto! È morto! Cosa posso fare?». «Cerchi di calmarsi, la prego – gli risponde l’operatore – Innanzitutto si assicuri che sia realmente morto». Un attimo di silenzio, poi si sente un colpo di fucile. «Ok. E adesso?»

Sherlock Holmes e il dottor Watson si trovano in un campeggio per una vacanza. Dopo una ricca cena e un’ottima bottiglia di vino, si ritirano in tenda e si addormentano profondamente. A un certo punto della notte Holmes si sveglia e scuote l’amico.«Watson, Watson, guardate in alto nel cielo e ditemi cosa vedete!».«Vedo milioni e milioni di stelle, Holmes».«E cosa ne deducete?» chiede Holmes.Watson riflette a lungo e poi replica: «Beh, da un punto di vista astronomico, questo mi fa pensare che ci sono nel cielo milioni di galassie e quindi, potenzialmente, miliardi di pianeti. Da un punto di vista astrologico, mi fa osservare che Saturno è in Leone. Da un punto di vista orario, guardando la Luna, ne deduco che sono circa le 3:15. Da un punto di vista meteorologico, mi aspetto che domani avremo una bellissima giornata. Da un punto di vista teologico, mi fa capire che Dio è Potenza Infinita e che noi siamo solo una piccolissima e insignificante parte dell’Universo. Ma perchè me lo chiedete? Cosa suggerisce a voi tutto questo?»Holmes rimane un attimo in silenzio e poi esclama: «Watson, siete un idiota! Qualcuno ci ha rubato la tenda!»

Queste sono le 2 barzellette risultanti dal LaughLab che era un esperimento scientifico per scoprire quale sia stata la barzelletta più bella di tutti i tempi.

Successo in 100 metri quadri

2 ottobre 2008

Un appartamento, due giorni e un solo uomo che, nell’ attesa di un ospite importante, dialoga con sé stesso e di sè stesso. Nei folli 80 minuti di “Successo in 100 metri quadri” scopriamo che Francesco “Checco” Raggio è un comico e ha un obiettivo preciso,fare un provino televisivo… o forse fa un altro lavoro e ha un’altro scopo?
Il misterioso appuntamento con “il Professore”e l’aspettativa che ne deriva immergono lo spettatore in un crescendo di tensione e comicità, verso un finale che scioglierà più di un nodo dell’affascinante intreccio.
Protagonista, oltre il mistero e l’intrigo, la satira feroce con monologhi estremi e un linguaggio esasperato.
La macchina da presa, ora statica ora vorticosa e nevrotica, esattamente come il protagonista in scena, segue e insegue l’attore nel suo mondo di perplessità e inquietudini, di sorrisi e pianti, di colloqui surreali con uno psicanalista-confessore.
Un progetto complesso e ambizioso che si articola con disarmante velocità e un complicato meccanismo cronologico di “flash back” e “flash forward”.
Il nastro della vita di Francesco Raggio nell’arco delle 2 giornate si avvolge e riavvolge continuamente in un ordine-disordine , riflesso fedele della mente del protagonista e della società in cui vive.